11 maggio 2009

Come decidete i prezzi?

Herpp herrpppp

Aita aita!

Qualcuno ha trovato interessante la mia borsa ellochittosa e la vorrebbe comprare, ma come faccio a decidere un prezzo?

Come si fa?

A parte la sorpresa nel sapere che qualcuno sarebbe disposto ad acquistarla...
E l'hanno anche avuta in mano, girata e rigirata e visto tutti i difetti!
E la vogliono lo stesso!

Sono ancora basita, ho pure fatto finta di niente per qualche giorno, ma niente da fare..
Mah!?!
Insomma voi come decidete i vostri prezzi? Io mi vergogno...

18 commenti:

Elena ha detto...

Guarda, questo è il dilemma che mi assale ogni volta che qualcuno mi chiede di acquistare le mie creazioni... Premettendo che anch'io mi vergogno come una ladra, il consiglio che ti posso dare è prima di tutto di calcolare super bene quanto hai speso tu in materiale, ma proprio bene bene, non fare come me che dico e... ma questo ce l'avevo già in casa... poi per il prezzo definitivo vedi tu, anche in base a quanto tempo ti ci è voluto... Anche se è poco devi pensare che è solo lì il tuo vero guadagno oltre alla soddifazione di essere stata apprezzata come artista!!!Spero di esserti stata un pochino utile.
Elena

elena71 ha detto...

Si, sei stata molto utile, ti ringrazio tantissimo.

Peccato che ti leggo adesso che ho già fissato il prezzo..
Insomma ci sono andata a rimettere :D

Ma alla prima (e unica)persona che ha apprezzato la mia opera omnia non potevo non farlo!

Ma sai che quando ho detto il prezzo ha fatto la faccia storta e ha detto
:" Ma non è troppo poco?", neanche la stessi imbrogliando!! :DDD

Fata Bislacca ha detto...

Sono tornata a vederla... gatta baffuta sempre piaciuta!!! Ed i dettagli con LA fimo??? Bellissimi, brava!
Ho visto ora che hai già stabilito il prezzo... Posso sapere quanto era quel "troppo poco"? Tua FataFiccanaso! Baci di buona giornata!

elena71 ha detto...

Ciao Bisl-H,

ho chiesto 10 franchi....
Come diceva Elena, ho pensato che avevo già tutto in casa...

E pensare che ho acceso il forno solo per cuocere quelle due roselline :D
E la Kitty è tutta ricamata a mano...

Boh, piu' ci penso e piu' mi convinco che per un lavoro non perfetto 10 F- vanno piu' che bene, altro che poco.

Tu che dici shoppettara di una Bislacca? Anzi Bisl-H :D

Tatti ha detto...

Bèh, in pratica l'hai regalata! Secondo me potevi chiedere tranquillamente il doppio e forse ancora t'avrebbero chiesto se non era troppo poco....

elena71 ha detto...

Non lo so Tatti, piu' che altro per la poca precisione nei dettagli...

Oggi mia figlia undicenne mi ha proposto di cucirne tante che poi lei avrebbe fatto il mercatino e ovviamente si sarebbe intascata il dinero!!!

Bella di mamma :D

Elena ha detto...

Ehhh, si, le nostre figlie sono ben più scaltre di noi a fare affari!!! Non ti preoccupare se ci hai rimesso, ti farai più attenta la prossima volta, anche perchè i tuoi lavori miglioreranno man mano e i difetti spariranno così non avrai più scuse!!!
Elena

tiziana ha detto...

e benvenuta nel club! io sono proprio sema in questo senso e se non ci rimetto ci manca davvero poco!ma in mio aiuto sono arivate delle care amiche e se qualcuno è interessato a qualche mia cosuccia, fanno i prezzi al posto mio ed sempre più alto di quello che avrei chiesto io! c'è da dire che io, come penso voi, accettiamo volentieri delle commissioni perchè come dice Elena ci gratificano e poi ci fanno un po rientrare nelle spese che affrontiamo per comperare stoffine, pizzi, colori, e tuttociò che ci rimane attaccato alle mani nei negozi di hobbystica!
vedrai che con i possimi ordini sarai più coraggiosa! ciao Tiziana

elena71 ha detto...

@Elena: sisisisi sono proprio delle furbette! Pensa che la borsa era proprio per mia figlia che quando l'ha vista ha detto:" Bella, pero' il colore è un po' sfigato..."

@Tiziana: hai colpito nel segno! Andare a fare shopping nei negozietti sfuculiosi, portare a casa nastri e nastrini, stoffe e stoffette.. Mettersi li' a disegnare, tagliare e cucire...
E poi ti pagano pure!
E il bello è che puoi farlo senza sentirti in colpa.. Non è fantastico??

siiiii :DDD

*Si* ha detto...

molto carina quella borsa! perchè dovresti sentirti in imbarazzo a vendere qualcosa fatto artigianalmente e quindi unico? ;)

elena71 ha detto...

E' un po' come quando frequentavo l'istituto d'arte, all'inizio mi vergognavo poi, quando ho preso sicurezza nella mia tecnica ero molto fiera di mostrare i miei lavori..
Tanto fiera che al terzo anno me li hanno rubati tutti :'(

Fra un po' con queste borse vi faro' due scatole cosi' :D

FATACANTERINA ha detto...

ciao
io di solito mi regolo mettendo un prezzo doppio rispetto al costo del mteriale, così mi pagano il lavoro
però, a volte, mi capita di avere l'idea geniale e fare cose che costano poco in termini di materiale e lavoro ma piacciono tantissimo, in questo caso non c'è corrispondena tra materiale e prezzo
allora, uso un pò di buonsenso =)
tieni anche presente i prezzi industriali e aumenta un pochino pochino, in fondo sono cose fatte a mano che potresti personalizzare e in seguito anche riparare o ridattare
spero di averti aiutata =)

elena71 ha detto...

Si, grazie..

In effetti man mano che avanza il lavoro mi accorgo che a malapena copro i costi del materiale..

http://mylucky-ladybug.blogspot.com ha detto...

Ciao. Mi interessa molto l'argomento, perchè ho sempre avuto il tuo stesso problema. Mi vergognavo come una ladra, una volta che dovevo prezzare le mie cose. Poi un'amica mi ha aperto gli occhi, e faccio così: il materiale al cm, vedo quanto mi è costato, e raddoppio il prezzo. Dopodichè aggiungo la manodopera, circa 5 Euro l'ora. E per accontentare le persone che mi stanno + antipatiche, cioè quelle che mi darebbero solo pochi centesimi a mò di elemosina, aumento ancora il prezzo, così dico loro che "verrebbe 20, ma per te è 15...".Un bacio e passa a trovarmi,ho organizzato un Blog Candy, e anche se non mi conosci, ti seguo da un bel pò di tempo. Sei tosta.Ciao.

elena71 ha detto...

Capirai, sono lenta come una lumaca, se ci metto la manodopera all'ora..

Comunque il tuo è un buon metodo per stabilire un prezzo.

Grazie!

P.S
Passero' certamente a vedere il tuo blog, capirai so' curiosa come 'na scimmia!!

A presto :)

Alex ha detto...

ciao il prezzo è il problema di tutte a quanto vedo. stavo pensando anch'io ad un mercatino ma come posso fare, ho bisogno di partita iva, ne sapete qualcosa?

stefania ha detto...

ciao a tutte,sono stefania ,merceriaperhobby.it,vorrei dare a tutte il consiglio che do sempre alle mie clienti, calcolate sempre il materiale utilizzato, al riguardo fatevi sempre fare il conto dal negoziante con relativa unita' di misura es prezzo del tess al mt,e scrivetevelo su un tacquino conservato allo scopo di ricordare e confrontare i prezzi.una volta calcolato il materiale metteteci qualcosa per il lavoro,non vi ripagherete mai di tutte le ore ma se il compratore vuole scendere di prezzo rinunciate alla vendita.svalutarsi troppo ci deprezza sempre di piu' avvicinando il nostro lavoro alle piu bieche cineserie e non e' il caso.ciao a tutte

elena71 ha detto...

Commento utilissimo, grazie Stefania.