29 febbraio 2008

Festa della donna

Per la festa della donna ho sempre partecipato a cene colletive con finalone in discoteca.
Sarà anche un festeggiamento prosaico confronto al significato originale dell'evento.
Pero' quando vedevo le amiche di mia madre e lei stessa che non potevano uscire di casa prendersi quella serata di libertà io ero felice.
Mia madre quest'anno compirà 60 anni e lo farà a testa alta, perchè non ha piu' bisogno di evadere una sera, non deve chiedere il permesso a suo marito per fare qualsiasi cosa.
A 60 anni è arrivata alla conclusione che è padrona della sua vita e pur rimanendo con mio padre è riuscita ad essere la persona che voleva diventare.
Non è stato facile, pero' penso che a mio padre questa donna che cammina sicura di se' piaccia moltissimo.

L'8 marzo festeggero' mia madre, perchè è una donna che ce l'ha fatta e festeggero' tutte le donne che come lei riusciranno a ritrovare se stesse.
Me compresa.

4 commenti:

wally ha detto...

condivido questo tuo pensiero con orgoglio!
Sono Valentina, una 42enne madre di 3 figli, hobbista scatenata ma anche lavoratrice apprezzata e, soprattutto, dopo 24 anni di vita insieme, moglie amata e DESIDERATA!
Non aspetto l'8 di marzo per festeggiare, voglio essere festeggiata tutti gli altri 364, anzi quest'anno 365, giorni dell'anno!!
AUGURI A TUTTE LE DONNE!

elena71 ha detto...

Valentina, sei una donna fortunata e lo è anche tuo marito.

E fai bene ad usare i caratteri cubitali per la parola" desiderata", è già difficile dopo 6 mesi, figuriamoci dopo 24 anni!!!

Mi unisco al tuo augurio: " Auguri a tutte le ragazze da 0 a 100 anni che possano sempre sentirsi amate e desiderate!".

*Si* ha detto...

E' bellissimo quello che hai scritto riguardo a tua mamma. :)

elena71 ha detto...

Adesso sta imparando ad usare il PC, spero non legga mai queste righe, mi imbarazzerebbe... :)